Dal Manifesto di Ventotene all’Europa Unita: una Memoria per il futuro

Dal Manifesto di Ventotene all’Europa Unita: una Memoria per il futuro

Nell’ambito delle iniziative per la Valorizzazione della Memoria Storica del Lazio, la Fondazione Luigi Einaudi lancia un nuovo progetto rivolto alle classi di studenti, agli insegnanti, e in generale, alle scuole della Regione Lazio che intenderanno aderire.

L’obiettivo del ciclo di incontri è quello di celebrare gli 80 anni della redazione del manifesto di Ventotene, quando, all’inizio della seconda guerra mondiale, dal confino dell’isola del mar Tirreno, due prigionieri politici, Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, scrissero questo importante documento sull’Europa.

Un documento del quale Luigi Einaudi è padre nobile dal momento che furono proprio gli articoli di Einaudi, pubblicati sul Corriere della Sera sotto lo pseudonimo di JUNIUS, a “fruttificare nella testa” di Spinelli e Rossi nell’inverno del 1940/1941 perché “habent sua fata libelli”.

I destinatari dell’iniziativa saranno, come avvenuto nei corsi della precedente edizione, gruppi di studenti di vari istituti superiori di secondo grado della Regione Lazio che parteciperanno agli incontri che si svolgeranno presso l’Aula Malagodi nella sede della Fondazione in via della Conciliazione 10 in Roma e/o nelle scuole e/o tramite piattaforma Zoom. Si garantisce ad ogni incontro una partecipazione di almeno 20 studenti.

Si prevede comunque la diffusione dell’incontro in diretta streaming sui canali social della Fondazione ed in osservanza della normativa sulla privacy in ambito dei minori. Nell’occasione saranno anche mostrati alcuni documenti originali relativi ad Ernesto Rossi e di cui la Fondazione Luigi Einaudi è custode.

La FLE, da tempo, è impegnata in iniziative volte a promuovere non solo la lettura ma anche la formazione di una coscienza forte e robusta sotto gli aspetti storici e dei diritti per coloro che saranno i cittadini del domani tanto che tali iniziative rientrano appieno nelle mission e finalità stabilite nello Statuto della Fondazione stessa.

Gli obiettivi che si intendono traguardare si sostanziano, oltre nella volontà di costruire e irrobustire una conoscenza storica maggiore negli studenti, nel favorire la crescita della consapevolezza dell’importanza della pace e della stabilità che l’Unione europea ha saputo edificare e garantire da oltre 50 anni. Proprio il tempo sarà infatti l’elemento che aiuterà a rendere ancora più evidente l’importanza dell’Unione europea in termini di sviluppo e crescita. Nel corso degli incontri previsti, oltre alla importante lettura di alcuni brani opportunamente selezionati, sarà instaurato anche un rapporto dialogico con gli studenti al fine di rendere “particolarmente prossimo” il patrimonio europeo e, quindi, l’importanza del documento redatto da Rossi e Spinelli.

La Fondazione sarà a disposizione degli studenti e degli insegnanti nel supportare le attività di ricerca, guidare gruppi di ricerca e fornire ogni informazione utile al riguardo.

Su richiesta degli studenti e degli insegnanti, sarà cura della FLE organizzare lezioni e gruppi di studio online per eventuali approfondimenti delle tematiche trattate.

Alle studentesse, agli studenti e agli insegnanti, verrà fornito materiale originale di studio e approfondimento elaborato dalla Fondazione stessa. In particolare, verrà pubblicato un volume tematico che, a partire dal Manifesto di Ventotene, sviluppa commenti e contenuti inediti maturati durante gli incontri del presente progetto. La pubblicazione potrebbe anche contenere riferimenti e collegamenti attivi a materiale multimediale in disponibilità della Fondazione e realizzato per l’occasione.

Il progetto, supervisionato dalla Direttrice Scientifica della Fondazione Emma Galli, sarà realizzato da Gian Marco Bovenzi, Project Manager della Fondazione Luigi Einaudi; Michele Gerace, già responsabile progetto “La FLE per le Scuole” e ideatore della Scuola sulla Complessità” e con il contributo speciale di Mario Leone, Direttore dell’Istituto di Studi Federalisti Altiero Spinelli.

 

Incontro di presentazione dell’iniziativa

25 marzo 2022 – ore 16.00 sarà trasmesso sui canali social e sul sito della Fondazione Luigi Einaudi

Intervengono:

Emma Galli, Gian Marco Bovenzi, Michele Gerace e Mario Leone.

Con un contributo video inedito di Davide Giacalone, Direttore de La Ragione e Vicepresidente della Fondazione Luigi Einaudi

Passato del Manifesto di Ventotene

1° incontro – lunedì 28 marzo 2022 ore 11.00 – Istituto Luigi Einaudi di Latina: “Le origini della costruzione europea. Viaggio nelle idee e nei personaggi

2° incontro – sabato 2 aprile 2022 ore 11.00 – Liceo Artistico Statale Michelangelo Buonarroti di Latina: “Il Manifesto di Ventotene. La rivoluzione europea possibile”

Presente del Manifesto di Ventotene

3° incontro – mercoledì 6 aprile 2022, ore 12.30: “Ci risiamo. Verso una costituzione europea”

4° incontro – sabato 23 aprile 2022, ore 12.00: “Vincolati. La libertà di volersi vincolare”

Futuro del Manifesto di Ventotene

5° incontro – mercoledì 27 aprile 2022 ore 11.00: “Confronto con i “Compiti del Dopoguerra”: cosa può e cosa deve essere fatto.”

6° incontro – mercoledì 4 maggio 2022 ore 11.00 – Liceo Classico Statale “Dante Alighieri” di Anagni: “L’Unione Europea nel mondo.”

 

Rassegna stampa

 

Gallery

Iniziative per la costruzione di un archivio della memoria storica del Lazio. Realizzato con il contributo della Regione Lazio.