Scuola di Liberalismo 2019 – Messina: lezione di Giuseppe Gembillo sul tema “Heisenberg, Prigogine e il Liberalismo scientifico”

Scuola di Liberalismo 2019 – Messina: lezione di Giuseppe Gembillo sul tema “Heisenberg, Prigogine e il Liberalismo scientifico”

In questo intervento si è inteso mostrare come il rapporto tra Liberalismo e Scienza, che per lungo tempo è stato caratterizzato da assoluta, reciproca, incompatibilità, si sia via via trasformato, a seguito e in conseguenza delle rivoluzioni scientifiche dell’Ottocento e del Novecento, in un rapporto di reciproca integrazione e interazione. Questo è avvenuto quando gli scienziati hanno cominciato a ridefinire il ruolo del Tempo, del Soggetto e della Storia, ridisegnando la nostra immagine del mondo; mondo che, a un certo punto, è apparso loro in qualche modo sdoppiato in due immagini contrapposte e ha quindi richiesto una ricomposizione che alla fine si è rivelata assai meno semplicistica di quella originaria. Ciò ha comportato un nuovo concetto di Realtà e una nuova elaborazione ontologica ed epistemologica di essa. Gli scienziati che hanno dato il contributo maggiore a questa svolta, trasformando il dogmatismo tradizionale della scienza classica in una visione indeterministica, temporale e relazionale di tutto l’esistente, sono stati Werner Heisenberg e Ilya Prigogine, oggetto specifico della riflessione di Giuseppe Gembillo.