Il Viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia: Lentini – La presenza delle istituzioni sul territorio

Il Viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia: Lentini – La presenza delle istituzioni sul territorio

L’itinerante progetto della Fondazione Luigi Einaudi, il viaggio della memoria che ripercorre le tappe che il Capo dello Stato fece nell’ottobre del ’51 fra le terre colpite dalle alluvioni, parte da Lentini.

Il Comune ha messo a disposizione la Sala Conferenze di Palazzo Beneventano; qui, giovedì 21 ottobre alle ore 11, il Consigliere d’Amministrazione della FLE Andrea Pruiti Ciarello e il componente del Comitato Scientifico Avv. Rocco Todero, tratteranno la prima tematica del progetto: “La presenza delle istituzioni sul territorio”.

In questo primo evento si offrirà al pubblico un approfondimento sulla questione del ruolo dello Stato nelle situazioni di emergenze e, più in generale, del compito morale che esso ricopre nella vita di ogni cittadino. La tematica della presenza dello Stato è sicuramente attuale, sia con la corrente crisi epidemiologica sia, più generalmente, con quel senso purtroppo comune a molti di uno Stato indifferente e assente nei momenti di necessità. Questa forma di assistenza emergenziale non va confusa con livelli di assistenzialismo crescenti che creano dannosi gradi di dipendenza ai cittadini, oggigiorno aumentati nello scenario della politica del nostro paese. Un ritorno ad un genuino ruolo dello Stato è necessario, vigile nell’emergenza e allo stesso tempo libero nella quotidianità. Il distaccamento del cittadino dai propri rappresentanti politici, la diffusa perdita di fiducia nelle istituzioni e la diffidenza nell’efficienza dell’apparato pubblico, assieme alla scarsa conoscenza e il disinteresse nella materia politica sono tutti elementi che vanno analizzati e capiti per poter ripartire con una visione di Stato presente come faro guida nelle criticità. Questo malessere esteso è padre di innumerevoli proliferazioni di prese di posizioni estremiste, scontento e rabbia sociale, alimentato anche dalla scarsa memoria storica e politica della massa. Come sosteneva Tocqueville, quando il passato non getta più luce sul nostro futuro brancoliamo nel buio, è dunque fondamentale riprendere prima il lato storico come esempio da seguire e utilizzarlo come chiave di analisi delle problematiche moderne sopra elencate.

Evento realizzato con il contributo della Regione Siciliana e dell’ARS

Approfondisci il progetto “Il viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia”, click qui

Print Friendly, PDF & Email