Scuola di Liberalismo 2019 – Messina: lezione di Giuseppe Giordano sul tema “Croce e il Liberalismo come metapolitica”

Scuola di Liberalismo 2019 – Messina: lezione di Giuseppe Giordano sul tema “Croce e il Liberalismo come metapolitica”

This post is also available in: enEnglish

La lezione del prof. Giuseppe Giordano ha riguardato il liberalismo di Benedetto Croce come visione “metapolitica”. E’ stato messo in evidenza come il liberalismo di Croce acquisisce senso soltanto se lo si colloca sul fondamento della filosofia di Croce. In questa prospettiva è basilare ricordare che tale filosofia è primariamente una filosofia della responsabilità individuale. Con l’avvento del Fascismo il filosofo napoletano sente l’esigenza di “politicizzare” la sua filosofia declinandola come liberalismo metapolitico. Questo perché Croce individua nella Libertà il principio che muove la storia, l’ideale che gli uomini seguono e la teoria filosofica che meglio dà ragione della realtà intesa come “storia e nient’altro che storia”. La sua visione del liberalismo è dunque “metapolitica” perché non può incarnarsi in nessuna istituzione che di per sé possa garantire la libertà per sempre; è un liberalismo, in un certo senso “prepolitico”, che porta Croce a tratteggiare un ruolo “eterno” della libertà nella storia degli uomini.