Riformare il processo tributario, tutelare la libertà dei cittadini

Riformare il processo tributario, tutelare la libertà dei cittadini

Riformare il processo tributario, tutelare la libertà dei cittadini. L’abolizione dal “solve et repete, ricerca 

cura di Fondazione Luigi Einaudi e di SOS partita IVA

In Italia, tra il contribuente e il fisco si sta sviluppando un vero e proprio braccio di ferro. A confermarlo è il rapporto stilato dal dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia e dalla direzione della Giustizia Tributaria del 2016.

Sono 530 mila i ricorsi pendenti alla fine del 2015, per un valore complessivo di 33,5 miliardi di euro di tasse contestate. In un anno le diverse commissioni tributarie hanno smaltito 298.313 ricorsi, ma gli italiani non hanno mollato la presa e ne hanno presentati altri 256.901 di nuovi.

Condividi
  • 9
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Tasse, perché nessuno le diminuisce Meno imposte e meno tasse, una speranza piuttosto diffusa. In campagna elettorale è la promessa di tutti. In diversi poi sostengono di esserci realmente riusciti, anche se i benefi...
Il falso dio referendario Un’altra candela s’è sprecata, sull’altare dell’urnolatria. Un altro sasso s’è aggiunto, alla frana che incombe su tutti. Il guaio più grosso è che tanti cittadini lombardi e tanti...
Tutti preoccupati per le banche. E il fisco fa a pezzi le imprese Nel giorno in cui le banche italiane con l'ovvia e disastrosa eccezione del Monte dei Paschi riescono a superare quasi indenni la prova sotto sforzo dell'Eba, che ha monitorato una...
Web tax, 5 motivi per cui è una buona tassa Finalmente sta per spuntare una buona tassa, dopo le tante cattive o pessime. Germania, Francia, Italia e Spagna, nella riunione dei ministri finanziari europei di Tallin, si sono ...