Carte liberali, suggestioni dagli archivi della Fondazione Luigi Einaudi – Archivio Oronzo Reale

1 – «La Squilla Goliardica», a. I, n. 4, febbraio 1924.

Il periodico contiene un articolo di Reale in morte del presidente statunitense Thomas Woodrow Wilson.

(Serie 1 Formazione culturale e politica, b. 1, fasc. 4 “Appunti e raccolta di materiale a stampa su Thomas Woodrow Wilson”)

 

2 – «Il Travaso», a. 47, n. 2, 23 giugno 1946.

Un numero del giornale satirico conservato da Reale perché contenente un’allusione alla sua fedina penale. Reale era in quel momento membro uno dei massimi dirigenti del Partito d’azione e membro della Consulta nazionale.

(Serie 3 Partito repubblicano italiano, sottoserie Quotidiani, periodici, materiale a stampa, b. 6, fasc. 2 ” ERP e la politica parlamentare “)

 

3 – «ERP», bollettino a cura del Comitato interministeriale per la ricostruzione, 16-31 lug. 1948.

(Serie 3 Partito repubblicano italiano, sottoserie Quotidiani, periodici, materiale a stampa, b. 6, fasc. 2 “ERP e la politica parlamentare”)

 

4 – «L’Italia libera. Organo del Partito d’azione», 11 settembre 1943.

Il numero dell’organo azionista subito dopo l’annuncio dell’armistizio.

(Serie 2 Partito d’azione, b. 2, fasc. 6 “La Voce repubblicana e L’Italia libera”)

 

5 – Bozze di testi per striscioni elettorali e un volantino di propaganda per le elezioni politiche del 18 aprile 1948.

(Serie 3 Partito repubblicano italiano, b. 3, fasc. 4 “Corrispondenza e documentazione diversa su elezioni e campagna elettorale del 1948”)

 

6 – «Domenica del Corriere», a. 65, n. 51, 22 dic. 1963.

In un disegno di Walter Molino il presidente del Consiglio Aldo Moro e i segretari dei partiti socialista (Pietro Nenni), socialdemocratico (Giuseppe Saragat) e repubblicano (Oronzo Reale) festeggiano la nascita del primo governo di centro-sinistra.

(Serie 3 Partito repubblicano italiano, sottoserie Quotidiani, periodici, materiale a stampa, b. 6, fasc. 8 “Raccolta di periodici”)

 

7 – Biglietto di Ernesto Rossi a Oronzo Reale, 30 nov. 1954.

Rossi accompagnava la sua firma (“Esto” per gli amici e i parenti) con il disegno di un burattino (passione trasmessagli dalla madre Elide) e “burattino” fu il nome di battaglia che egli si scelse per la militanza clandestina in Giustizia e libertà.

(Serie 3 Partito repubblicano italiano, b. 4, fasc. 8 “Documentazione relativa al settore degli idrocarburi in Italia”)

 

8 – Uno dei dodici fogli di un calendario promozionale per la diffusione de “La Voce repubblicana”, 1972.

(Serie 3 Partito repubblicano italiano, sottoserie Quotidiani, periodici, materiale a stampa, b. 6, fasc. 3 “La Voce Repubblicana – corrispondenza e materiali diversi”)

 


Evento Carte liberali, suggestioni dagli archivi della Fondazione Luigi Einaudi