Carte liberali, suggestioni dagli archivi della Fondazione Luigi Einaudi – Archivio Gian Piero Orsello

1 – «Libertà. Giornale dell’Unione goliardica italiana per la libertà», a. I, n. 2, 1° maggio 1944.

Si tratta di una pubblicazione rara (il primo numero risulta introvabile) che documenta la prima ricostituzione dell’UGI, soppressa nel 1924 dal regime fascista, e poi formalmente istituita nel 1946.

(Serie 1 Gioventù liberale italiana, sottoserie 6 Stampa GLI e altra giovanile, b. 4, fasc. 1)

 

2 – Il primo numero del bollettino ciclostilato d’informazione della GLI, maggio 1953.

Orsello fu segretario nazionale della GLI dall’aprile 1952 al maggio 1955 quando fu sostituito da Rino De Lorenzo e Orsello fu eletto presidente della Giunta nazionale. La pubblicazione del bollettino fu una delle sue iniziative più durature.

(Serie 1 Gioventù liberale italiana, sottoserie 6 Stampa GLI e altra giovanile, b. 4, fasc. 2)

 

3 – Discorso di Orsello per l’apertura della campagna elettorale amministrativa a Bologna, 21 apr. 1956.

(Serie 2 Partito liberale italiano, sottoserie 5 Cariche elettive pubbliche, b. 8, fasc. 1 “Consigliere provinciale di Bologna”)

 

4 – Costituzione della Sezione italiana della Jeunesses Européennes Libérales, 27 gen. 1952.

(Serie 1 Gioventù liberale italiana, sottoserie 4 Organismi internazionali giovanili, b. 3, fasc. 2 “Premier Congrès International des Jeunesses Européennes Libérales. Bruxelles, 26 et 27 janvier 1952”)

 

5 – Partito liberale italiano, Nove punti programmatici, 1951.

L’opuscolo contiene il testo del documento approvato dal Consiglio nazionale del PLI del 14-15 luglio 1951.

(Serie 2 Partito liberale italiano, sottoserie 1 Consiglio nazionale e Direzione centrale, b. 5, fasc. 2 “Convocazioni e documenti del Consiglio nazionale del PLI”)

 

6 – Giovanni Malagodi a Gian Piero Orsello, Roma, 27 nov. 1957.

Risalgono alla fine del 1957 i primi distinguo di Orsello sulla linea centrista di Malagodi che lo porteranno lentamente all’opposizione del segretario e a uscire dal partito nel 1962 con la corrente di “Democrazia liberale”.

(Serie 1 Gioventù liberale italiana, sottoserie 2 Giunta nazionale, b. 2, fasc. 14 “Riunione della Giunta nazionale GLI (Roma, 29 novembre 1957)

 

7 – Telegramma di Giovanni Malagodi a Gian Piero Orsello, 12 gen. 1957.

Malagodi istruisce Orsello sulla posizione da prendere riguardo al progetto sul Sinai presentato da «The Economist» (presente un report “A Plan for Sinai”).

(Serie 2 Partito liberale italiano, sottoserie 6 Internazionale liberale, b. 9, fasc. 3 “32° riunione del Comitato esecutivo dell’Internazionale liberale (Londra, 13-14 gennaio 1957)”)

 

8 – Dépliant elettorale di Agostino Bignardi con commento sarcastico di Orsello, maggio 1958.

Orsello si candidò alle elezioni politiche 1958 per il collegio e condusse, senza successo, una campagna molto energica anche nei confronti del suo competitore interno maggiore.

(Serie 2 Partito liberale italiano, sottoserie 5 Cariche elettive pubbliche, b. 8, fasc. 2 “Candidatura alle elezioni politiche del 25-26 maggio 1958).

 

9, 10 – Materiale di propaganda per le elezioni provinciali di Bologna, 1956.

(Serie 2 Partito liberale italiano, sottoserie 5 Cariche elettive pubbliche, b. 8, fasc. 1 “Consigliere provinciale di Bologna”)

 

11 – Scritti di politica liberale, Bologna, Cappelli, 1958.

(Il volume è conservato dalla Biblioteca)

 

12 – «World Liberalism», vol. 7, n. 3, Summer 1957.

Numero speciale per il Congresso del decimo anniversario dell’Internazionale liberale.

(Serie 2 Partito liberale italiano, sottoserie Internazionale liberale, b. 9, fasc. 2 “Liberal International. Tenth Anniversary Congress. Oxford, August 28th-31st, 1957”)

 


Evento Carte liberali, suggestioni dagli archivi della Fondazione Luigi Einaudi