Carte liberali, suggestioni dagli archivi della Fondazione Luigi Einaudi – Archivi Giovanni Martirano e Francesco De Lorenzo

1 – Testate liberali calabresi, 1943-1944.

Martirano, da giovane studente, si iscrisse al PLI nel 1944 e fu redattore di «Azione liberale», organo della Direzione provinciale del Partito liberale italiano di Cosenza negli anni Quaranta. Fu poi segretario particolare del primo ministro delle finanze dell’Italia liberata, il liberale Quinto Quintieri, e successivamente di Roberto Lucifero.

(Serie 3 Materiale a stampa, b. 5, fascc. 1, 2, 8 e 11)

 

2 – Un volantino polemico contro il socialista Giuseppe Romita in occasione della campagna per l’elezione del Consiglio comunale di Roma, fine settembre 1947

Dopo le dimissioni del sindaco Salvatore Rebecchini, eletto nel 1946 ma senza maggioranza, la campagna elettorale romana del 1947 fu particolarmente aspra e venne vissuta come la prova generale dello scontro fra il fronte popolare (a Roma “blocco”) e i partiti di centro e di destra. Rieletto a novembre, Rebecchini formò una giunta che incluse il Partito liberale.

(Serie 1 Affari diversi, b. 1, fasc. 2 “Notizie varie per articoli”)

 

3 – Appello dei maggiorenti liberali romani all’unità del partito, 5 ottobre 1947

(Serie 1 Affari diversi, b. 1, fasc. 2 “Notizie varie per articoli”)

 

4 – Impegno del Ministero della sanità nel contenimento del contagio da virus HIV, 1987 e 1992.

De Lorenzo, luminare di medicina e biologia, fu sottosegretario alla sanità nel primo governo Craxi (1983-1986) e poi ministro nei governi Andreotti e Amato (1989-1993). Porta la sua firma la legge 135/1990 “Interventi urgenti per la prevenzione e lotta all’AIDS”.

(Serie 2 Ministero della sanità, b. 2, fasc. 6 “Fecondazione artificiale”)

 

5 – Visita in Unione sovietica di una delegazione della V Commissione Bilancio della Camera dei deputati, settembre 1988

In mostra il report finale della delegazione sulla realtà economica in URSS sotto Gorbacev, i cartoncini della colazione di lavoro e del programma ufficiale della visita sui quali De Lorenzo stese i suoi appunti e le sue impressioni.

(Serie 2 Ministero della sanità, b. 5, fasc. 22 “Viaggio URSS 6-14/9/1988”)

 

6 – Le sottosegretarie di Stato alla sanità, Maria Pia Garavaglia ed Elena Marinucci, al ministro Francesco De Lorenzo, 13 settembre 1989.

Linee di intervento per un rafforzamento di servizi di consultorio familiare previsti dalla legge 29 luglio 1975, n. 409.

(Serie 2 Ministero della sanità, b. 7, fasc. 37 “Consultori”)

 

7 – Il presidente del Consiglio, Giulio Andreotti, al ministro della sanità, Francesco De Lorenzo, 18 gennaio 1990.

Definizione del Comitato nazionale per la bioetica, organo consultivo della Presidenza del Consiglio dei ministri istituito con decreto PCM del 28 marzo 1990.

(Serie 2 Ministero della sanità, b. 2, fasc. 9 “Bioetica”)

 


Evento Carte liberali, suggestioni dagli archivi della Fondazione Luigi Einaudi