Bonvecchio e Nordio nel CdA della Fondazione Einaudi

Bonvecchio e Nordio nel CdA della Fondazione Einaudi

Roma – 05 dicembre 2018. Si è tenuta oggi la prima riunione del nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Luigi Einaudi ONLUS.

Sono entrati a far parte dell’organo amministrativo il Prof. Claudio Bonvecchio ed il Presidente Carlo Nordio. Il Presidente Nordio, che ha legato la sua vita personale e professionale alle più importanti battaglie di garanzia del cittadino, ha già dato un significativo contributo alla vita della Fondazione Einaudi, partecipando alle più recenti iniziative in tema di giustizia, ad iniziare da quelle relative alla separazione delle carriere fino a quella recentissima della raccolta di firme contro il blocco della prescrizione.

Il Presidente Benedetto, a nome di tutto il CdA, nel dare il benvenuto ai nuovi membri ha espresso grande soddisfazione per la costante crescita della Fondazione, nell’opera di diffusione del pensiero laico e liberale nel nostro Paese. A tal proposito ha annunciato che quest’anno la storica scuola di liberalismo della Fondazione Einaudi raddoppia e per il 2019 avrà sede a Roma e Milano.

Il CdA risulta dunque così composto: Giuseppe Benedetto (Presidente), Claudio Bonvecchio, Davide Giacalone, Carlo Nordio, Andrea Pruiti Ciarello, Federico Tedeschini e Fabio Tomassini.

Alla odierna riunione hanno partecipato il Direttore Generale Sergio Boccadutri, il Direttore Scientifico Corrado Ocone e i presidenti di tre dipartimenti del Comitato Scientifico: Giorgio Calabrese (Ricerca); Giulio Terzi di Sant’Agata (Relazioni Internazionali); Piero Tony (Giustizia).

Il CdA ha integrato il comitato scientifico con il Prof. Gaetano Armao, nel dipartimento Economia, il Prof. Marco Mariani e il Prof. Bartolomeo Romano, nel dipartimento Giustizia.

Il CdA ringrazia i prestigiosi accademici per l’importante contributo che porteranno alla produzione scientifica della Fondazione.

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •