L’eredità di Luigi Einaudi – La nascita dell’Italia repubblicana e la costruzione dell’Europa

Promossa dalle due Fondazioni Einaudi di Torino e di Roma, la mostra L’eredità di Luigi Einaudi: la nascita dell’Italia repubblicana e la costruzione dell’Europa è stata realizzata in collaborazione con la Presidenza della Repubblica e la Banca d’Italia e con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei deputati e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

L’idea alla base del progetto è stata quella di realizzare un percorso espositivo che collocasse le attività di Einaudi nel contesto del suo tempo. Grazie al materiale, in parte inedito, proveniente dagli archivi dello Stato, dalla Presidenza della Repubblica, dalla Banca d’Italia, dalla Camera dei Deputati, dalla Fondazione Corriere della Sera, dalle Fondazioni intitolate a Luigi Einaudi, dalla famiglia Einaudi e da collezioni private, la mostra ripercorre la storia d’Italia attraverso gli occhi e gli scritti di Luigi Einaudi, articolandosi in otto sezioni: Anni formativi e prima maturità (1874-1914), Dalla Grande guerra al fascismo regime (1914-1926), Dagli anni del raccoglimento all’esilio svizzero (1926-1944), L’Europa, Consulta & Costituente (1945-1948), Governatore della Banca d’Italia e Ministro del Bilancio (1945-1948), La Presidenza della Repubblica (1948-1955), San Giacomo e le terre di origine (1897-1961) .

La mostra, curata da Roberto Einaudi, è stata inaugurata dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al Quirinale, il 12 maggio 2008. In seguito è stata trasferita nelle altre due città che occupano un posto di rilievo nella biografia di Luigi Einaudi: Milano (24 ottobre 2008 – 25 gennaio 2009) e Torino (13 febbraio – 26 aprile 2009). Il successo riscontrato ha portato alla realizzazione di altre due tappe: Napoli (12 marzo – 23 maggio 2010) e Ravenna (27 settembre – 26 novembre 2011). Di ognuna di queste esposizioni è stato pubblicato il catalogo.

L’impostazione organizzativa e scientifica della mostra ha tenuto conto della volontà di massima diffusione dell’iniziativa e del desiderio di coinvolgere soprattutto un pubblico giovane. È stato pertanto predisposto un servizio gratuito di visite guidate per gli studenti delle scuole ed è inoltre stato bandito un concorso per gli studenti sul tema: “Se tu oggi potessi scrivere una lettera a Luigi Einaudi, che cosa gli diresti?”. Le migliori composizioni sono state pubblicate nel numero di dicembre 2012 di “Libro Aperto”.

Le mostre di Roma, Milano, Torino sono state realizzate con il sostegno finanziario di: ABI, Assicurazioni Generali, Camera di Commercio di Milano, Camera di Commercio di Roma, Camera di Commercio di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, San Giacomo Charitable Foundation, Unioncamere

e con la collaborazione tecnica di: Istituto Luce, The Family Events, Fondazione Corriere della Sera, La Stampa, Consiglio Regionale Piemonte.

La mostra di Napoli è stata finanziata da: Banco di Napoli, Intesa Sanpaolo, Istituto Banco di Napoli Fondazione, Regione Campania

e con la collaborazione tecnica di: Il Mattino, Il Corriere del Mezzogiorno, La Repubblica.

La mostra di Ravenna è stata finanziata da: Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •