I Simpson e l’economia. Maledetta inflazione che ci fa invecchiare i soldi nelle tasche

I Simpson e l’economia. Maledetta inflazione che ci fa invecchiare i soldi nelle tasche

La moneta è uno dei terni più affascinanti della riflessione economica.

Nell’episodio “Caro vecchio denaro” Abe Simpson, il vecchio padre di Horner, riceve in eredita 106.000 dollari, ma non sapendo come utilizzarli si rivolge ai suoi concittadini, che lo consiglino sul migliore uso che potrà fare. È interessante cosa gli dice Montgomery Bums, datore di lavoro di Homer e proprietario della centrale nucleare. Questo “cattivo” per antonomasia suggerisce, molto semplicemente, di dare a lui quei soldi, dato che tra poco non varranno più nulla.

L’anziano e cinico capitalista viene da tempi di costante inflazione: sa bene che la banca centrale emette di continuo moneta e, di conseguenza, sia favorendo un aumento generalizzato dei prezzi. Con i medesimi soldi, presto si potrà comprare assai meno.

In un altro episodio dei Simpson si fa anche riferimento alla crisi russa del 1998, quando l’inflazione arrivò attorno all’80 per cento: e il quadro di quella società ci Illustra, appunto, come senza una buona moneta ogni attività sia difficile.

Quello che Burns intende insegnarci quando evoca l’inflazione è che non si può pensare di condurre politiche espansive senza che la moneta stessa venga dissolta nelle sue funzioni fondamentali: quale mezzo di scambio, unità di conto e riserva di valore.

Un mezzo di scambio inflazionato, in particolare, rende difficili i contratti: nel mondo del lavoro, ad esempio, si e costretti a rinegoziare di continuo, con tutte le tensioni che ciò comporta. È anche difficile – per un imprenditore come per un padre di famiglia – fare valutazioni e calcoli quando il metro utilizzato (la moneta) si modifica di continuo. Se in compro oggi a 100 e vendo a 110, è possibile che abbia fatto un cattivo affare se nel frattempo la base monetaria ha perso di valore.

Infine, chi risparmierà in un quadro inflazionistico? E senza risparmio – senza accumulo di capitale – come è possibile che si abbiano progetti imprenditoriali? Forse anche Mario Draghi farebbe bene a prestare più attenzione a Homer e alla sua allegra compagnia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Lo statalismo fa male Ovunque, persino nel paese dei Simpson L'eccesso di regole ha sempre un effetto negativo A Springfield come in tutto il resto del mondo. Ne scrive Carlo Lottieri Denso e al tempo stesso di facile lettura, ma anche pe...