“Chi controlla i mezzi controlla anche i fini”. La lezione di Hayek raccontata dal professor Infantino

La concorrenza, i pensatori scozzesi e la distruzione del mito del grande Legislatore, il liberalismo come capovolgimento del ruolo dello Stato. E naturalmente Hayek (guarda il filmato trasmesso in diretta sulla pagina facebook della Fondazione Einaudi). Ecco alcuni dei principali temi trattati dal professor Lorenzo Infantino in occasione della lezione dal titolo Von Hayek: la coniugazione della tradizione austriaca con quella scozzese, tenutasi lo scorso 10 aprile nell’ambito della Scuola di Liberalismo.

Della lezione, tenuta con la consueta chiarezza, precisone e preparazione da Infantino, vi proponiamo uno dei momenti salienti dedicati proprio alla concorrenza e al ruolo del Stato

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

O concorrenza o caverna. Ecco perché la competizione ci rende molto più civili La scienza progredisce tramite la più severa competizione tra idee; la democrazia è competizione tra proposte politiche; la libera economia è competizione di merci e servizi sul me...
Oltre Spinelli. L’Europa può ripartire dalle tesi dell’Hayek federalista Flavio Felice, da Il Foglio del 24 agosto La decisione del popolo britannico di uscire dall’Unione Europea ci spinge a riflettere sul futuro del continente, sulla sua cultura po...
Le teorie di Hayek tra diritto e legislazione È un libro fatto molto bene. Si chiama Hayek, l'essenziale. È di Donald J. Boudreaux, con pregevole prefazione di Vaclav Klaus per Ibl libri. Come scrive bene l'autore: «Leggere...
Lo statalismo fa male Ovunque, persino nel paese dei Simpson L'eccesso di regole ha sempre un effetto negativo A Springfield come in tutto il resto del mondo. Ne scrive Carlo Lottieri Denso e al tempo stesso di facile lettura, ma anche pe...