Borsa di Studio Convivium

REGOLAMENTO DELLA BORSA DI STUDIO SUL TEMA “MASSONERIA E PROGRESSO DEL LAVORO”

REGOLAMENTO DELLA BORSA DI STUDIO SUL TEMA “MASSONERIA E PROGRESSO DEL LAVORO”

 

Art.1- La borsa di studio “MASSONERIA E PROGRESSO DEL LAVORO” (in prosieguo Borsa) fa capo alla Associazione culturale Convivium, con il patrocinio del Grande Oriente d’Italia e la collaborazione scientifica della Fondazione Luigi Einaudi per Studi di Politica, Economia e Storia ONLUS.

Art.2 – La Borsa è riservata a Tesi di Laurea di studenti laureandi (laurea magistrale) e/o soggetti laureati, che stiano conseguendo un dottorato di ricerca o già ricercatori presso centri di ricerca universitari, su tematiche connesse all’argomento “Massoneria e progresso del Lavoro” e l’elaborato deve essere in lingua italiana.

Art.3 – Per la partecipazione alla Borsa, le opere dovranno essere inoltrare, con le modalità riportate nel presente Regolamento, nel periodo dal 1 aprile 2019 al 31 maggio 2019.

Art.4 – La Borsa consisterà nella erogazione di un contributo economico di Euro 2.500 (duemilacinquecento) per lo studio vincitore. E’ prevista anche l’erogazione di ulteriori due premi, uno di Euro 300 (trecento) per l’elaborato che si collocherà al secondo posto e l’altro di Euro 200 (duecento) per il terzo classificato, come specificato ai punti 15 e ss. del presente Regolamento.
Art.5 – La Borsa sarà assegnato ad un’opera con le caratteristiche e secondo le modalità più avanti specificate nel presente Regolamento.
Art.6 – Le opere saranno valutate da una Commissione di esperti, selezionati a cura della Fondazione Einaudi. La Commissione sarà presieduta dal Presidente della Associazione Convivium che nominerà un segretario per il coordinamento tecnico generale. Il dott. Corrado Ocone (Direttore scientifico della Fondazione Einaudi) coordinerà la Commissione di esperti selezionata dalla Fondazione.

Art.7 – Ogni partecipante potrà concorrere con un solo elaborato scritto in lingua italiana. L’opera deve essere originale e inedita, quindi non deve essere stata mai pubblicata in qualsivoglia forma, su qualsivoglia supporto e/o attraverso qualsivoglia strumento e/o piattaforma distributiva e in qualsiasi sede e luogo.

Art.8 – L’opera dovrà consistere in uno studio che analizzi, descriva e ricostruisca in maniera organica i rapporti e le connessioni tra il mondo del Lavoro (organizzazioni di mutuo soccorso, sindacati e altro) e la Massoneria (intesa principalmente come ispiratrice di ideali di libertà indipendenza e uguaglianza), nell’Italia post-unitaria.

Art.9 – La lunghezza complessiva dell’opera non dovrà essere inferiore ai 100 mila caratteri (spazi inclusi) di corpo e carattere facilmente leggibile (corpo 12).

Art.10 – A pena di inammissibilità alla partecipazione alla Borsa, il testo completo e definitivo dell’opera – corretto, riveduto e opportunamente rielaborato ai fini delle migliori esigenze editoriali – dovrà essere inviato alla Associazione entro e non oltre le ore 24.00 del giorno 31 maggio 2019 (termine essenziale), in formato elettronico (documento word o PDF nativo), all’indirizzo email [email protected] Non saranno prese in considerazione opere scritte a mano o dattiloscritte ed acquisite mediante scanner. La Associazione non risponde per eventuali disguidi o ritardi o altri accadimenti che impediscano il tempestivo ricevimento delle opere nei termini descritti. Alla fine di tutte le varie fasi della selezione la Associazione Convivium provvederà alla distruzione dei materiali di tutti i partecipanti non vincitori.

1. Art.11 – Unitamente all’opera, l’autore dovrà inviare:
1. una dichiarazione da lui sottoscritta (secondo il Modulo di cui All. A), unitamente a copia del proprio Documento di Identità in corso di validità, contenente, tra l’altro, quanto segue:
a. le proprie generalità;
b. la garanzia che l’opera è originale e inedita (di cui art. 7), e che egli/ella garantisce che l’eventuale pubblicazione del testo non avverrà in violazione di diritti di terzi, espressamente manlevando la Associazione da ogni danno o pretesa, nessuna eccettuata, che alle stesse possa derivare, anche per quanto riguarda il titolo dell’opera;
c. il consenso espresso al trattamento dei propri dati personali da parte della Associazione;
2. un curriculum vitae et studiorum con cenni biografici dell’autore.

Art.12 – Con l’invio dell’opera, ciascun partecipante concede alla associazione, fino alla proclamazione dei vincitori di cui all’art.14 del presente Regolamento, quanto segue: il diritto di opzione per l’acquisto in esclusiva dei diritti di sfruttamento dell’opera in ogni sede, forma, modo, sede e luogo e secondo i termini e condizioni stabiliti dalla Fondazione, impegnandosi altresì a non pubblicare né sottoporre o far comunque conoscere il testo dell’opera ad altri soggetti terzi nei termini sopra indicati.

Art.13 – La selezione delle opere partecipanti alla Borsa si articolerà in n. 2 fasi:
Fase 1) la commissione esaminatrice nominata ad insindacabile giudizio dalla Fondazione Einaudi provvederà a verificare la sussistenza dei requisiti formali previsti dagli articoli 2, 7, 8, 9, 10 e 11; per cui tutte le opere che non presenteranno i suddetti requisiti saranno automaticamente scartate dalla partecipazione alla Borsa.
Fase 2) la stessa commissione esaminatrice provvederà, con criteri di selezione e metodo di lavoro approvati collegialmente e a proprio insindacabile giudizio, a indicare tra tutte le opere ricevute, sempre a proprio insindacabile giudizio, i n.3 finalisti e tra essi, successivamente, il vincitore (1° classificato), il secondo e il terzo classificato. Questa fase si concluderà il 31 luglio 2019.

Art.14 – In occasione della cerimonia di premiazione, che si terrà indicativamente nel mese di settembre 2019, nel corso di un evento pubblico, verrà effettuata la proclamazione dell’opera vincitrice (1a classificata), della seconda e della terza classificata scelte dalla Commissione.

Art.15 – La Borsa di studio prevista per il vincitore (1° classificato) sarà un premio economico pari ad Euro 2500 (duemilacinquecento), mentre per il secondo ed il terzo classificati, il premio economico, corrisposto a titolo di parziale rimborso spese, sarà rispettivamente pari ad Euro 300 (trecento) ed Euro 200 (duecento). La Associazione si riserva la facoltà di assegnare premi speciali.

Art.16 – Con riferimento alla eventuale pubblicazione dell’opera vincitrice (1° classificata): all’autore spetterà il riconoscimento del diritto di percepire una quota percentuale pari al 7% (sette per cento) calcolata sul prezzo di copertina al netto dell’Iva; il prezzo di copertina dell’opera nell’edizione brossurata sarà fissato dalla Associazione e dalla Casa Editrice che sarà individuata; la Associazione e la Casa Editrice si riservano la scelta del formato del volume, del tipo di carta, della grafica di copertina, della grafica interna, dei caratteri tipografici e del numero degli esemplari da stampare oltre la prima edizione.

Art.17 – La partecipazione alla presente borsa di studio implica da parte dei partecipanti la piena accettazione e il totale rispetto di tutte le indicazioni contenute nel presente Regolamento nonché del giudizio insindacabile della Commissione.

Art.18 – Nel caso in cui ragioni di carattere tecnico od organizzativo impediscano, in tutto o in parte, che lo svolgimento della Borsa abbia luogo con le modalità e nei termini previsti dal presente Regolamento, la Associazione prenderà gli opportuni provvedimenti dandone comunicazione nella pagina www.fondazioneluigieinaudi.it/borsa-di-studio-convivium sul quale saranno anche reperibili tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul concorso. Eventuali richieste di chiarimenti o di ulteriori informazioni dovranno essere rivolte alla Segreteria del concorso via email all’indirizzo: [email protected]

INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 196/2003 E SS.MM.II. (CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI): «La Associazione Convivium (di seguito brevemente Associazione), titolare del trattamento, informa che i dati personali forniti direttamente dagli interessati al momento dell’invio delle opere saranno utilizzati per consentire di prendere eventualmente parte alla Borsa di studio – disciplinato dalle disposizioni del presente Regolamento – e per far usufruire del premio che dovesse essere assegnato a seguito di tale partecipazione. I dati personali, il cui conferimento è facoltativo ma necessario per la suddetta finalità, verranno trattati manualmente e/o con mezzi elettronici. Il mancato conferimento dei dati non permette la partecipazione alla Borsa. Gli interessati possono esercitare i diritti previsti dall’art.7 del Decreto legislativo n. 196/2003 tra i quali quello di ottenere la cancellazione, l’aggiornamento, la rettifica e l’integrazione dei dati nonché di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento degli stessi. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi alla Fondazione o al responsabile del trattamento.