David Gerbi

David Gerbi David Gerbi, nato nel 1955, è psicologo, psicoterapeuta, analista junghiano e scrittore. E’ membro della International Association of Junghian Psichology (IAAP), dell’Israel Institute of Junghian Psichology (IJP), ed è stato membro dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA). E’ membro onorario del Laboratorio Italiano di Ricerche in Psicologia Analitica (Lirpa) in Italia. Nel 2004, è stato Testimone di Pace presso l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) a Roma e nel 2007 è stato nominato dall’UNHCR Ambasciatore per la Pace in Sud Africa. Membro del Comitato di informazione e di Iniziative per la Pace (COMIN). E’ stato rappresentante della World Organization Libyan Jews – Organizzazione Mondiale degli Ebrei di Libia dal 2002 al 2018. Dall’otto marzo 2018, oltre a essere cittadino italiano, è anche cittadino spagnolo, grazie alla legge di ritorno per tutti i discendenti ebrei sefarditi sancita nel 2015 dal governo spagnolo e al suo impegno per la pace nel mediterraneo assieme al Toledo pax e IAmed.Impegnato per la pace e la protezione del patrimonio religioso degli ebrei di Libia con il supporto del US State Department di Washington dal 30 maggio 2012. Ha presentato spettacoli teatrali in USA Sud Africa Italia sul tema della ferita del profugo. Nel 2002, assieme all’Ambasciata italiana di Tripoli, ha avuto un ruolo di primo piano nel normalizzare i rapporti tra Libia e Stati Uniti. Nel 2011 ha lavorato nell’ospedale psichiatrico di Bengazi per trattare i traumi della guerra in collaborazione con MAE e consolato italiano d Bengazi. Collabora con l’Ambasciata di Italia a Tripoli nel dare voce ai bisogni dei cittadini libici e nel sostenere progetti relativi alla stabilita e alla sicurezza. Nel 2014 è stato nominato Socio Onorario dell’Accademia del Campidoglio Giuseppe Gioacchino Belli per motivi di “Scienza, Coscienza e Cultura” ed è stato insignito della medaglia d’oro. Oggi è’ presidente  della ASTREL – Associazione Salvaguardia Trasmissione Retaggio Ebrei di Libia.