Guerra e Dopoguerra. Ordine Interanzionale e Politica delle Nazionalità.

Guerra e Dopoguerra. Ordine Interanzionale e Politica delle Nazionalità.

Libro a cura di Andrea Frangioni

Negli interventi raccolti in questo volume, risalenti agli anni dal 1917 al 1919, Francesco Ruffini espone le ragioni ideali della partecipazione alla prima guerra mondiale degli interventisti liberali e democratici: una concezione volontarista ed umanitaria della nazionalità (col recupero della figura di Mazzini) in contrapposizione alla concezione naturalistica e razzista ritenuta prevalente nella cultura tedesca (la contrapposizione che Federico Chabod renderà poi celebre); la difesa delle nazionalità oppresse e, in questo quadro, l’attenzione alla causa sionista; l’adesione al pensiero e alle idee di ricostruzione dell’ordine internazionale del presidente statunitense Wilson.

 

Editore: Rubbettino

Anno: 2007

cop (2)