Una rivoluzione liberale in Sicilia? Perché no?

Una rivoluzione liberale in Sicilia? Perché no? Si può riassumere così il dibattito. La presentazione di Sottosopra, il libro di Davide Faraone, è stata un’occasione per riflettere sui problemi dell’isola. Il sottosegretario all’Istruzione ha spiegato che bisogna “portare più bella in Sicilia”.

Per farlo è, è necessario lasciar perdere il vittimismo e i vecchi pregiudizi ideologici. Da ultimo baluardo del socialismo reale, la Regione dovrebbe diventare un vero e proprio laboratorio politico.

 

1345678Cake Decorating

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Spinello non è bello Se fumare gli spinelli fosse un diritto civile e un’espressione di libertà, occorrerebbe liberalizzarli. Non legalizzarli, che serve a nulla ed è un’ingannevole ipocrisia. Resto al...
Populisti Con “populismo” si pretende di identificare troppe cose, spesso opposte fra loro. La radice storica di questo movimento, ad esempio, non ha nulla a che vedere con il modo in cui il...
Referendum, buone dalle urne Le urne del 4 dicembre hanno restituito due risultati positivi. Più qualche dettaglio, su cui ragionare. Il primo dato positivo arriva dall’Austria. E si deve conoscerlo, per appr...
Fidel Castro, Il caudillo che piaceva alla gente che piace Un caudillo nazionalista che vestì i panni del comunista, per fondare e reggere la più longeva dittatura latinoamericana. Poi consegnata nelle mani del fratello. La cosa più intere...