SCUOLA ‘98 DI LIBERALISMO DI ROMA – VIII

(6 novembre 1997 – 19 maggio 1998) 120 iscritti

Augusto Barbera, Giuseppe Basini, Vincenzo Caianiello, Gianfranco Ciaurro, Dino Cofrancesco, Simona Colarizi, Luigi Compagna, Raimondo Cubeddu, Domenico da Empoli, Stefano D’Anna, Giorgio Ferrari, Vincenzo Ferrari, Luigi Vittorio Ferraris, Giuseppina Gianfreda, Cesare Imbriani, Nathalie Janson, Carlo Lottieri, Antonio Martino, Savino Melillo, Paolo Palleschi, Marco Pannella, Giuseppe Vegas, Graham Watson e Valerio Zanone.

Da Oxford ‘47 a Oxford ‘97: per i liberali, i confini si spostano di continuo, in un progressivo sviluppo del concetto di libertà. I successi e gli insuccessi più evidenti ravvisabili confrontando i quattro manifesti dell’Internazionale e la cronaca italiana degli ultimi vent’anni.
– Giovanni CARRARA – borsa dell’associazione Aristotelion da £ 1.500.000
Globalizzazione e Libero mercato. Le nuove sfide dell’economia, stimolo e ostacolo al libero agire dell’individuo.
– Cristian CASELLA – borsa della Fondazione “per la libertà” da £ 1.500.000
– Marco SABELLI – borsa della agenzia EPR Comunicazione da £ 1.500.000
– Gabriella BARTOCCELLI – borsa della Fondazione Valitutti da £ 1.000.000
– Alessandra COLIO – borsa della Fondazione Bozzi da £ 1.000.000
– Christian FRANCHI e Giovannone GUERRIERI – borsa della Fondazione Valitutti
da £ 1.000.000
– Giampaolo GARZARELLI – borsa Dante Pelosi della Fondazione Einaudi da £ 1.000.000

I lavori della Bicamerale per la riforma della seconda parte della Costituzione Italiana. Cosa vi si trova di liberale e di illiberale.
– Paolo DE NARDO – borsa della European School of Economics da £ 1.500.000
– Federica FABRIZZI – borsa Dante Pelosi della Fondazione Einaudi da £ 1.000.000
– Federica RIGGI – borsa della Fondazione Bozzi da £ 1.000.000.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •