SCUOLA 2000 DI LIBERALISMO DI BARI – XV

(17 gennaio – 12 giugno 2000) 74 iscritti

Franco Adducci, Paolo Bonetti, Giuseppe Bortone, Ernesto Bosna, Giuseppe Brescia, Michele Buquicchio, Vincenzo Caputi Jambrenghi, Domenico Castellaneta, Franco Chiarenza, Luigi Compagna, Gaetano Contento, Nicola Di Cagno, Giuseppe Incardona, Gianfranco Liberati, Aldo Loiodice, Valerio Meattini, Gaetano Pecora, Aldo Pecorella, Aldo Romano e Valerio Zanone

Società aperta, federalismo e autonomie locali.
– Michelangelo PINTO – borsa del Comune di Bari da £ 1.500.000
e inoltre: Salvatore GRISAFI e Nicola LAMADDALENA.

Il Welfare State è nato in un contesto di economia di mercato per poi trasformarsi in assistenzialismo: osservazioni su passato e analisi del presente.
– Nicola RECCHIA – borsa del Comitato per le libertà “Apulia” da £ 1.500.000
– Paola BORRACCINO – borsa dell’Associazione Areopago da £ 1.000.000

Libertà d’impresa: vincoli di mercato e vincoli istituzionali nella società globale.
– Libera LAMPARELLI – borsa di ASSEDIL da £ 500.000

I valori della competizione e della imprenditorialità nella gestione dei porti.
– Luigi RUSSO – borsa di Areopago e Fiera del Levante da £ 1.000.000
– Giuseppe AUCIELLO – borsa dell’Autorità portuale di Bari da £ 500.000

Funzione mediterranea della Puglia con particolare riferimento alle iniziative di cooperazione con il sud-est europeo.
– Riccardo ATTIMONELLI – borsa della Fiera del Levante da £ 1.000.000
e inoltre: Alberto MORI e (fuori concorso per età, ma considerata una delle migliori) Giuseppe PENNELLI

La tradizione liberale e il ruolo dele fondazioni.
Andrea ABBRUZZESE e Lorenzo FAVALE

Dal diritto di esprimersi a quello di essere informati: l’evoluzione della libertà di stampa e di antenna.
– Marialba MARTELLO – borsa della Fondazione Valitutti da £ 1.000.000
e inoltre: Vittorio BILARDI

La cultura e la conoscenza, fondamenti dello sviluppo dei gradi di libertà dell’individuo.
– Paola COPPI – borsa della Fondazione Caripuglia da £ 1.500.000.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •