Riformare il processo tributario, tutelare la libertà dei cittadini

Riformare il processo tributario, tutelare la libertà dei cittadini

Riformare il processo tributario, tutelare la libertà dei cittadini. L’abolizione dal “solve et repete, ricerca 

cura di Fondazione Luigi Einaudi e di SOS partita IVA

In Italia, tra il contribuente e il fisco si sta sviluppando un vero e proprio braccio di ferro. A confermarlo è il rapporto stilato dal dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia e dalla direzione della Giustizia Tributaria del 2016.

Sono 530 mila i ricorsi pendenti alla fine del 2015, per un valore complessivo di 33,5 miliardi di euro di tasse contestate. In un anno le diverse commissioni tributarie hanno smaltito 298.313 ricorsi, ma gli italiani non hanno mollato la presa e ne hanno presentati altri 256.901 di nuovi.

Condividi
  • 8
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Arthur Laffer: “Aliquote più basse? La ricchezza andrà a tutti” Si torna allo spirito di Reagan. L'intervista a Laffer su Repubblica Il 12 dicembre 1974 Arthur Laffer, giovane professore dell’University of Chicago, era al ristorante Two Cont...
Bruxelles, il Superstato che non c’è Carlo Lottieri, dal Giornale del 31 agosto 2016 C'è davvero molto di spropositato nella multa che l'Unione europea, dopo tre anni di indagini, ha comminato all'Apple, non suffic...
Il fruttivendolo e il fisco strumento del clientelismo Brano estratto da Lo Stato canaglia (2009) di Piero Ostellino Una signora entra dal fruttivendolo e chiede un po’ di prezzemolo. Trattandosi di una cliente, il fruttivendolo gli...
Iva, ci toccherà la stangata La Commissione europea sposta al maggio del 2018 la lettera con cui chiederà all'Italia una manovra correttiva di 0,2 punti di Pil, pari a 3,5 miliardi per modificare la nostra leg...