Piemonte per l’Italia: Cavour, Giolitti, Einaudi – Museo interattivo e diffuso

In centocinquant’anni di storia unitaria, il Piemonte ha conosciuto il singolare destino di conferire all’Italia tre dei suoi maggiori statisti: Cavour, Giolitti, Einaudi. Il progetto intende far conoscere quella sequenza storica, con una rete di interconnessioni fra i luoghi del Piemonte e gli statisti piemontesi. Il progetto vuole portare un contributo destinato a continuare nel tempo e, insieme, vuole rendere evidente il legame fra la storia nazionale d’Italia e la civiltà, i costumi, i monumenti e il paesaggio della terra piemontese in cui vive il lascito degli statisti liberali.

Il risultato finale sarà costituito dalla realizzazione di un museo interattivo e diffuso.

Internet e le nuove tecnologie permettono di rendere il museo interattivo e virtuale, superando le limitazioni delle singole sedi del museo diffuso. Sarà messo in rete il contenuto del museo diffuso, così come altro materiale che non potrà trovare posto nelle sedi museali. Oltre alla consultazione delle immagini e della storia dei luoghi del Piemonte cavouriano, giolittiano e einaudiano e degli itinerari storici e culturali nella regione saranno assicurati links di collegamento ad altri siti d’interesse. Il sito “Piemonte per l’Italia” sarà consultabile on-line, e all’interno di tutte le strutture del museo diffuso, grazie a totem touch screen. Sarà un sito interattivo che stabilirà un dialogo con gli utenti. Il sito internet è basato sul web 2.0 con funzionalità per poter lavorare a distanza, scambiare informazioni, comunicare all’esterno, raccogliere documenti e condividere contenuti multimediali. Il fine è quello di realizzare un unico sito residente su un unico server dedicato, con assoluta omogeneità delle diverse sezioni. Il portale, composto da diverse aree interconnesse tra loro e diviso in 3 macro sezioni dedicate rispettivamente a Einaudi, Giolitti e Cavour, permetterà di consultare una grande quantità di materiali multimediali. La tipologia di contenuti supportati saranno: fotografie ottimizzate per una visione online, video prodotti per l’occasione, video di repertorio, tour virtuali corredati di testo e audio.

Il museo sarà diffuso poiché fisicamente articolato sui luoghi del Piemonte legati a Cavour, Giolitti, Einaudi, a partire da Santena, Droneo, Dogliani. In ogni località il visitatore avrà, attraverso pannelli cronologici e geografici, una visione d’insieme delle altre sedi del museo e dei temi trattati.

Il contributo concesso dalla Compagnia di San Paolo è stato evidenziato in tutti gli esecutivi di comunicazione di questo evento (locandine, manifesti, brochure, inviti), compreso il pannello introduttivo che rimarrà esposto in modo permanente.

Al progetto collaborano la Fondazione Cavour, l’ Associazione Amici della Fondazione Cavour ed il Centro Europeo Giovanni Giolitti.

Il progetto è finanziato dalla Compagnia di San Paolo.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •