“L’Italia è un Paese che muore di burocrazia”

“L’Italia è un Paese che muore di burocrazia”, così si è sfogato Nicola Porro durante la trasmissione Matrix. Il giornalista, che il 28 novembre presenterà presso la Fondazione Einaudi il suo nuovo libro, se l’è presa con uno Stato che vessa il cittadino senza però restituire servizi efficienti. E il crollo del cavalcavia lungo la Milano-Lecco ne è solo l’ultimo esempio.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Porro: “Le nuove sfide per i liberali? Le libertà messe a rischio dalla ri... “In genere non amo ringraziamenti perché sono rituali delle presentazioni dei libri, ma questa occasione rappresenta un’eccezione. La Fondazione Einaudi, per me, rappresenta moltis...
Solo il lettore può controllare l’informazione I tribunali del popolo sulle bufale della carta stampata sono una bufala. Il rischio è che non lo siano, una bufala, i tribunali che controllino la «verità» sul web. Ma andiamo per...
Quel cappio al collo che ci ha infilato la Bce In Italia, la cosa è risaputa, ci sono 350 miliardi di prestiti traballanti. La Banca Centrale Europea è lì con il fucile spianato rivolto al nostro sistema creditizio, proprio per...
Luigi Einaudi e la ricchezza di una nazione L'ex Presidente della repubblica in fondo condivideva l'analisi sul circolo vizioso per il quale il risparmio può non trasformarsi automaticamente in investimenti e per questa via ...