“L’Italia è un Paese che muore di burocrazia”

“L’Italia è un Paese che muore di burocrazia”, così si è sfogato Nicola Porro durante la trasmissione Matrix. Il giornalista, che il 28 novembre presenterà presso la Fondazione Einaudi il suo nuovo libro, se l’è presa con uno Stato che vessa il cittadino senza però restituire servizi efficienti. E il crollo del cavalcavia lungo la Milano-Lecco ne è solo l’ultimo esempio.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

I costi della politica e l’analisi economica del diritto Sulla traccia sviluppata nel libro di Daniele Bertolini La produzione efficiente del diritto (collana Università di Rubbettino Editore)  lezione-dibattito dal titolo I costi della ...
L’economia senza cuore fa i conti col disastro Nicola  Porro, da Il Giornale del 29 agosto 2016 L'economia non ha sentimenti e non ha morale. È neutra. Il mercato ragiona in termini di incentivi e di prezzi.Cosa comporta, qu...
Libretto di famiglia, l’inferno burocratico è servito Mesi fa, quando abolirono i voucher, scrivemmo in questa zuppa della follia che si stava commettendo. Più burocrazia, più costi, e certamente più evasione. Quest'ultima non si c...
Solo il lettore può controllare l’informazione I tribunali del popolo sulle bufale della carta stampata sono una bufala. Il rischio è che non lo siano, una bufala, i tribunali che controllino la «verità» sul web. Ma andiamo per...