Libercom

Libercom
Osservatorio su Libertà e Comunicazione

L’Osservatorio su Libertà e Comunicazione della Fondazione Einaudi, “Libercom”, in corso di costituzione, ha come campo di studio i rapporti fra i diritti di libertà dell’individuo e le nuove forme della comunicazione, prevalentemente in relazione al sistema dei media digitali. La premessa sulla quale l’Osservatorio si fonda è che i processi innovativi alla base delle nuove tecnologie della comunicazione devono essere letti come espressione di un cambiamento ben più profondo del sistema politico, economico, sociale e culturale.

Gli obiettivi culturali prioritari dell’Osservatorio sono:

  • Sviluppare una riflessione congiunta sullo sviluppo tecnologico e su come esso interagisce col cambiamento sociale;
  • Affrontare questa riflessione in un’ottica interdisciplinare, utilizzando i modelli di analisi più avanzati;
  • Concentrarsi prioritariamente sugli usi sociali della tecnologia, dedicando particolare attenzione ai comportamenti degli individui in quanto sia consumatori sia cittadini

Questi obiettivi l’Osservatorio intende perseguirli:

  • Promuovendo un ampio dibattito scientifico e politico sui rapporti tra tecnologia e società, affrontati da un punto di vista liberale;
  • Diventando un punto di riferimento liberale e un importante momento di raccordo per tutti coloro che, da differenti prospettive disciplinari, si occupano del rapporto fra tecnologia, società e comunicazione.

Le principali aree di studio dell’Osservatorio sono:

  • L’uso sociale dei media digitali e il nuovo mercato dei contenuti digitali (e-content);
  • La democrazia elettronica e le forme della partecipazione politica nell’era di internet;
  • I diritti di libertà tradizionali alla luce delle nuove tecnologie e l’emergere dei diritti del cittadino digitale.

COMMENTI