La globalizzazione e i miti da sfatare

La globalizzazione e i miti da sfatare

“Ma siamo proprio sicuri che la globalizzazione abbia fatto prevalere il profitto a scapito dell’equità e della coesione sociale?”. Con questo interrogativo Davide Giacalone, opinionista, saggista e vice presidente della Fondazione Einaudi, ha aperto un brillante intervento nel quale ha ribaltato alcuni dei tanti luoghi comuni sulla globalizzazione. 

L’occasione è stata la presentazione del libro Disordine mondiale di Antonio Badini, tenutasi lo scorso 31 ottobre presso la nuova sede della fondazione. Oltre all’autore e allo stesso Giacalone, sono intervenuti in qualità di relatori Ugo Intini, Gerardo Pelosi. A dirigere il dibattito Giuseppe Di Leo.

I temi trattati? Putin, Trump il ruolo dell’Unione Europea e le complesse dinamiche economiche in Cina e Medioriente. Ma non solo. Anche l’Italia con i suoi mali e le sue virtù.

Per rivedere la ripresa integrale di Radio Radicale, clicca qui

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Sergio Ricossa, la globalizzazione e le domande senza risposta dei solidaristi La globalizzazione e il lavoro minorile, un argomento controintuitivo di Sergio Ricossa tratto dal pamphlet Elogio della cattiveria Oggi chi fa lavorare i minori è in cima alla ...
Le virtù del libero scambio e i rischi del neo-protezionismo Angelo Panebianco, sul Corriere della Sera, scrive del trattato tra Stati Uniti ed Europa (Ttip) che probabilmente non verrà  ratificato a causa delle troppe resistenze al di là ...