La buona spesa di Giuseppe Pennisi e Stefano Maiolo

Dove: Fondazione Luigi Einaudi, Roma

Quando: 4 luglio 2016

Ne hanno discusso con l’autore: Renato Loiero (Ufficio bilancio Senato); Paolo De Ioanna (Consigliere di Stato); Luciano Pellicani (Docente Luiss Roma).

Moderatore: Lorenzo Castellani (Direttore scientifico FLE)

Il commento

Lunedì 12 settembre è stato presentato il libro “La buona spesa” di Giuseppe Pennisi e Stefano Maiolo. Lo Stato italiano spende troppo? Forse sì, forse no. Spende male? Sicuramente. Questo è ciò che emerso dal dibattito di ieri. Le leggi dovrebbero essere più chiare. Quanto alla burocrazia, bisognerebbe curare meglio la formazione e l’aggiornamento. Bisognerebbe, inoltre, valorizzare le competenze tecniche e una cultura della valutazione fondata sui numeri e sui dati.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Se i cervelli scappano, arrivano i corrotti Non è la corruzione universitaria a far fuggire i cervelli, è l'umiliazione dei cervelli (che vadano o rimangano) a far dilagare la corruzione. Non sembri questione da poco, perché...
Il partito della spesa pubblica In questa fase di crescita asfittica, gli iscritti al partito della spesa aumentano. Sono, infatti, sempre più numerosi coloro che ritengono che uno Stato che spende possa essere l...
I mali antichi delle Regioni Al di là di quanto si possa pensare e di come si debba votare nel prossimo referendum costituzionale, su un punto l’opinione dei cittadini italiani è praticamente unanime: la neces...
Il bluff dei vitalizi. I veri sprechi sono altri La riduzione dei costi dei politici (spesso non all'altezza del ruolo che sono chiamati a ricoprire) è giusta. Ma, conti alla mano, sono retorici e incidono poco: la riflessione di...