Elezioni politiche, arriva il portale che ci svela il sentiment degli italiani

Elezioni politiche, arriva il portale che ci svela il sentiment degli italiani

Quali fattori caratterizzano il contesto in cui milioni di cittadini prendono la loro decisione di voto? Chi influenza chi in campagna elettorale? Quali sono i rapporti di forza tra media e politica nel nostro Paese e che sentimenti esprimono gli italiani rispetto alle notizie politiche?

Da oggi sarà possibile non solo dare una risposta a queste domande ma, addirittura, seguirne i mutamenti di ora in ora.

È infatti sbarcato sul web electionmood.it, un nuovo portale free ideato da Epoka Group che rende visibile il circuito multimediale che si attiva tra fonti on line, racconto politico e percezione degli elettori.

A partire dall’analisi automatica degli insight social da parte della piattaforma WebLive, ElectionMood ci racconta il rapporto tra media, attori politici, utenti e argomenti dibattuti nel periodo più vivo della democrazia di un Paese con un’attenzione particolare al mood ovvero al sentimento generale degli italiani sui social che fa da frame interpretativo allo scontro politico e alle decisioni di voto in vista delle elezioni politiche del 4 marzo 2018.

L’analisi si basa su due diverse osservazioni della rete come gli articoli postati ora per ora dalle testate giornalistiche nei propri canali social e, in modo particolare, la reazione del pubblico alle diverse notizie.

Le testate analizzate sono 44 e comprendono i quotidiani, le agenzie e i principali canali di news nazionali a partire dal 1 novembre 2017. Il volume dei dati a cui attinge l’analisi proposta può contare su oltre 80 mila post mensili che generano una media di 20 milioni di interazioni e oltre 500 mila commenti.

Come tutte le rilevazioni fondate sul monitoraggio delle conversazioni online anche Electionmood non si basa su un campione costruito in modo rappresentativo della popolazione italiana, ma fotografa, live, lo stato d’animo degli italiani che frequentano la rete senza una segmentazione per età, genere, collocazione geografica etc.

L’algoritmo utilizzato per l’analisi dei dati utilizza l’intelligenza artificiale per misurare e valutare la reazione del pubblico alle notizie prendendo in considerazione vari elementi estrapolati dalle conversazioni nei social come il volume di engagement, la sua rapidità di crescita e decrescita, il “mood” dei commenti postati.

Non solo: i dati e le analisi proposte sono aggiornati quotidianamente più volte al giorno e i trend si riferiscono agli scostamenti rilevati in una finestra di 15 giorni.

Grazie a questa innovativa piattaforma sarà così possibile monitorare e valutare l’effettiva presenza di un partito, di una coalizione, di un politico o di un tema come sicurezza, immigrazione, lavoro, pensioni, politica estera all’interno delle testate monitorate e quindi conoscere in tempo reale il reale “peso” di una certa notizia sia sugli organi di informazione che, appunto, nel sentiment degli italiani. 

election mood epoka group 2election mood epoka group 3

election mood epoka groupelection mood epoka group

 

 

Condividi
  • 21
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Le liste, i candidati e la regola beffata Liste, candidati e legge elettorale. All'apparenza una questione che interessa a pochi e per poche altre ore ancora. Eppure c'è un aspetto passato inosservato che non è di poco con...
Sviluppo economico e crescita sociale e civile: le riforme da fare Lezione di Antonio Damato dal titolo Sviluppo economico e crescita sociale e civile: le riforme da fare, Napoli  3 marzo 2008 Sono intervenuti: Amelia Cortese Ardias (presidente...
Politica: accessibilità, sindacabilità e finanziabilità nel nuovo volume FLE Il gioco della democrazia. La democrazia in gioco (Game of democracy. Democracy at stake) è il titolo dello studio-ricerca della Fondazione Luigi Einaudi pubblicato lo scorso 18 ap...
Partiti, la ricreazione è finita Per capire il perché della tanta confusione e della apparente inutilità di tutto ciò che i vari leader di partito hanno fatto e detto dal giorno dopo le elezioni del 4 marzo fino...