È scomparso Girolamo Cotroneo. Il ricordo della Fondazione Einaudi

È scomparso Girolamo Cotroneo. Il ricordo della Fondazione Einaudi

È scomparso Girolamo Cotroneo, filosofo italiano, professore emerito di storia della filosofia presso l’Università degli Studi di Messina. La Fondazione Einaudi, del cui comitato scientifico aveva accettato con piacere di fare parte, lo ricorda con affetto e stima attraverso le parole del direttore scientifico Corrado Ocone.

“Con Girolamo Cotroneo, morto stamane all’età di 84 anni, scompare uno dei più importanti studiosi di area liberale e crociana. Era nato a Campo Calabro, ma la sua vita di studente prima e di professore universitario poi si è svolta tutta a Messina. Laureatosi con il noto filosofo marxista Galvano Della Volpe nel 1957, incontrò subito dopo, sempre all’università peloritana, Raffaello Franchini, di cui divenne il primo allievo. Ordinario di Storia della filosofia dal 1975, ha ricoperto negli anni vari incarichi, anche nazionali (é stato, fra l’altro, presidente della Società filosofica italiana della Società di Storia della filosofia).

Ha scritto su riviste come “Il Mondo”, “Nord e sud”, “Tempo presente”, “Rivista di studi crociani”, “Mondoperaio” e “Criterio”, di cui è diventato direttore dopo la morte di Franchini. La sua vasta bibliografia comprende importanti studi su Croce, che ha sempre messo in connessione con autori della grande tradizione filosofica e politologica noventesca: Popper, Arendt, Sartre, Rawls, solo per fare qualche nome. Lo contraddistingueva un tratto sobrio e riservato, da vero gentiluomo di altri tempi.

Condividi
  • 74
  •  
  •  
  •