Debito e deficit non creano ricchezza

Debito e deficit non creano ricchezza

“Molti, sia a sinistra che a destra, pensano erroneamente, che uscendo dall’euro si possa fare quello che si voglia”. Così Carlo Cottarelli sottolinea ancora una la sua posizione sulla politica economica del paese in occasione dell’incontro “Debito e deficit non creano ricchezza”, organizzato dalla Fondazione Luigi Einaudi.

“Esiste la convinzione diffusa che la politica, grazie al consenso popolare, dia solo diritti ai quali non corrisponda un contraltare di doveri”, ha detto il vice presidente della Fondazione Davide Giacalone, “Questo modo di fare politica ha un costo non solo in termini economici ma in termini di civiltà”.

All’incontro introdotto da presidente della Fondazione Einaudi Giuseppe Benedetto e moderato da Valerio De Luca, anche l’intervento dell’economista Usa Dominick Salvatore che si è soffermato soprattutto sul deficit di competitività e di produttività in Italia, analizzando le condizioni dei lavoratori italiani che, nonostante l’alto numero di ore lavorate, di fatto non riescono a produrre ricchezza, poiché si trovano ad operare in un panorama di regole e infrastrutture largamente carente (fonte: ANSA).

La ripresa integrale di Radio Radicale 

 

 

Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •