Costo del lavoro, un poco invidiabile terzo posto

Italia al terzo posto tra i Paesi Ocse per il peso del cuneo fiscale sul costo del lavoro con il 47,7%. È quanto emerge dal rapporto annuale dell’Ocse Taxes Wages. Un bronzo tutt’altro che invidiabile visto che la voce cuneo fiscale indica oneri e tasse a carico di imprese e lavoratori. Peggio dell’Italia fanno Belgio (53,7%) e Germania (poco sotto il 50%)

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

“Arrivano i barbari”. Considerazioni e (3) certezze post-voto “Arrivano i barbari”, cantava Giorgio Gaber. Ascoltatela, quella riflessione profetica. Avvertiva che ci sono già, i barbari, perché siamo noi. Adesso li abbiamo anche contati nell...
De Romanis: la mancata crescita è colpa nostra, non dell’Ue. Ecco perchè Crescita, disoccupazione, riforma  Schröder, austerità e il flop di Garanzia Giovani. Ecco alcuni dei temi trattati da Veronica De Romanis durante la puntata di LavorareInfo, su Ra...
Disoccupati in Europa, Italia al terzo posto Tasso di disoccupazione all'11,1% con +0,2% rispetto ai dati di dicembre 2017. Ecco quanto certificato da Eurostat e Istat a gennaio 2018. Dati non positivi, soprattutto se si cons...
De pressione fiscale Il rapporto annuale Ocse rivela quel che sapevamo già: l'Italia, per aliquote e procedure, è un inferno fiscale. Il commento di Davide Giacalone e le infografiche sulla pressione f...