Confronto e discussione all’Open day della Scuola di Liberalismo

Confronto e discussione all’Open day della Scuola di Liberalismo

Pubblico delle grandi occasioni, e sala gremita in ogni ordine di posti, all’Open day della Scuola di Liberalismo della Fondazione Luigi Einaudi, svoltosi giovedì 11 gennaio nella sede di Piazzale Medaglie d’Oro, 44. Oltre che a presentare il programma dell’ edizione 2018, la giornata è stata un’occasione di confronto, discussione e convivialità fra tanti amici di tutte le età, liberali e non.

Il presidente Giuseppe Benedetto ha introdotto e chiuso i lavori, facendo il punto della situazione della fondazione, ormai completamente rilanciata e con ambiziosi programmi per l’anno in corso. Il mattatore della serata è stato Nicola Porro, fra l’altro ex allievo della Scuola, che nel suo intervento, ha parlato di ordine spontaneo, dirigismo, libertà umana, nuovi scenari geopolitici e anche antropologici, e tanti altri temi liberali.

Sono anche intervenuti Sabato Vinci (direttore della Scuola), Corrado Ocone (direttore scientifico della Fondazione) Francesco Ressa e Federico Micari (vincitori della borsa di studio dell’edizione 2017 della scuola di liberalismo, rispettivamente a Roma e Messina).

La discussione è stata aperta, libera, dialettica, come è e vuole essere tutta l’attività della Fondazione. Nella consapevolezza, tutta liberale, che “lo scontro fra idee non è un dramma, quanto piuttosto un’opportunità” (Alfred North Whitehead).

   

Einaudi, il discorso del 29 luglio ’47 letto da Benedetto  

Nicola Porro risponde alle domande dei vincitori della borsa di studio della SdL di Roma e Messina 

Guarda la registrazione integrale dell’Open day su Radio Radicale

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •