Antonio Colantuoni

Direttore Scuola di Specializzazione in Scienza dell’Alimentazione presso l’Università Federico II di Napoli
Studi e formazione
1971: Laurea in Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Napoli
1974: Specializzazione in Endocrinologia e malattie del ricambio
1977: Specializzazione in Tecnologie Biomediche
Attività Accademica
1976 – 1983: Assistente ordinario, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli, Istituto di Fisiologia Umana.
1983 – 1985: Assistente ordinario, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pisa,Istituto di Patologia Speciale Medica.
1985 – 1986: Professore associato confermato di Tecnica Fisiologica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pisa.
1986 – 1995: Professore associato confermato di Fisiologia Applicata, Facoltà di medicina e Chirurgia, Università di Pisa.
1995 – 1999: Professore associato confermato, Settore Scientifico-Disciplinare “Fisiologia Umana”, EO6A, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pisa.
1999 – 2001: Professore associato confermato, Settore Scientifico-Disciplinare “Fisiologia Umana”, E04B, Facoltà di medicina e Chirurgia, Università di Pisa.
01/04/2001 – 31/10/2001: Professore associato confermato, settore Scientifico-Disciplinare “Fisiologia Umana”, E04B, Facoltà di Medicina E Chirurgia, Università di Pisa.
01/11/2001: Professore associato confermato, Settore Scientifico-Disciplinare “Fisiologia “, BIO/09, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli “Federico II”.
01/11/2002 al 31/10/2005: Professore straordinario, Settore Scientifico-Disciplinare “Fisiologia”, BIO/09, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli “Federico II”.
01/11/2005 ad oggi: Professore ordinario, Settore Scientifico-Disciplinare “fisiologia”, BIO/09, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli, “Federico II”.
2001 ad oggi: Direttore della Scuola di Specializzazione in Scienza dell’Alimentazione, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Napoli “Federico II”.
2003 ad oggi: Primario dell’Area Funzionale di “Invecchiamento e Nutrizione”, Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II”, Napoli.

COMMENTI