Alfredo Borgia

Alfredo Borgia (Responsabile rapporti parlamento ed Enti Locali – Sky)

“Avevo compiuto da poco 18 anni – ahimè più di venti anni fa – quando su un giornale lessi un boxino con l’annuncio della nascita di un corso di formazione liberale; risposi e mi trovai insieme a pochi altri, credo 20 persone in tutto, a partecipare alla prima edizione della Scuola di Liberalismo.

Non avrei mai immaginato che da quel locale un po’ triste dove si svolgevano le lezioni, sopra un deposito di carta straccia alla Magliana, sarebbe scoccata una scintilla che avrebbe permesso alla scuola di moltiplicarsi in tutta Italia, a me di farmi tantissimi amici (e per 6 anni persino una fidanzata!), ma soprattutto di iniziare un cammino di apertura mentale che solo le idee liberali possono insegnarci. Grazie alla scuola ho potuto visitare paesi e istituzioni: Strasburgo, Bruxelles, la Germania, il Lussemburgo, tornando ogni volta arricchito e al contempo divertito.

Una piccola vanità me la devo concedere: eravamo nel 1994, non avevamo più una sede e ricordo le facce cupe di Enrico Morbelli ed Elvira Cerritelli, preoccupati per la minaccia di chiudere la Scuola, quando per un colpo di fortuna, riuscii a far ospitare i corsi nell’aula magna del Collegio Nazareno! Quanta strada dalla squallida stanzetta della prima edizione alla maestosità di quella nuova sede.

Non è un caso che l’edizione del ’94 è stata quella che ha visto il maggior numero di iscritti, complice anche il fatto che forse in quell’anno sembrava che le idee liberali dovessero trionfare… Non andò proprio così, ma questa è un’altra storia.”

(testo raccolto da Elvira Cerritelli)

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

Della Vedova, euro e libertà economico-civili nella lezione inaugurale della SdL... Libertà personali ed economiche declinate e coltivate non nei singoli Stati, ma in uno scenario più ampio, a partire dall’Europa. Ecco uno dei temi principali trattati da Benedetto...
Giovanni Vetritto “Se oggi sono un liberale – meglio, se oggi sono un liberale di sinistra – è anche per merito della Scuola di Liberalismo della Fondazione Einaudi di Roma. Negli anni dell’universi...
Nicola Iannello “Tutto iniziò con una telefonata di Morbelli. Lavoravo alla RAI di Trieste e quella voce profonda e modulata che avevo abitualmente ascoltato alla radio (fin da bambino, ho poi sem...
“Libertà e bellezza”, la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi “Sostituire l’ideologia con la cultura è l’unico futuro per la sopravvivenza della buona politica al servizio del buongoverno”. Questa la proposta di Vittorio Sgarbi all’Open day d...