Il totalitarismo minaccia latente anche dei nostri tempi

Il totalitarismo come minaccia latente, come un vampiro costantemente alla ricerca di linfa vitale per sopravvivere, come un virus capace di ripresentarsi in forme nuove e diverse che per alimentarsi è pronto a servirsi di qualsiasi “materiale da combustione” quali la tecnologia, la scienza, l’ecologia, lo spirito nazionale, libri come il Capitale o il Corano o la Bibbia, e, paradossalmente, persino la stessa democrazia occidentale.

È quanto sostenuto da Dario Fertilio, giornalista e scrittore italiano di origine dalmata, durante la presentazione del suo libro Il virus totalitario (Rubbettino Editore) tenutasi  il 19 ottobre nella nuova sede della Fondazione Einaudi.

Nelle vesti di relatori presenti Flavio Felice e Dino Cofrancesco, i quali hanno arricchito il dibattito con interventi ed eccezioni. 

Le foto dell’evento

 

L’intervento di Flavio Felice 

L’intervento di Dino Cofrancesco

L’intervento di Dario Fertilio

L’intervento di Enzo Palumbo 

Le conclusioni di Flavio Felice e Dino Cofrancesco

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •