Giacalone vs Rossi de Vermandois, vince la voglia di confrontarsi e di approfondire

Rafforzare le convinzioni o confondere le idee sui temi del libero mercato, protezionismo, immigrazione, euro e Brexit. Erano due degli obiettivi dell’evento “Libero scambio o protezionismo? CETA, TTIP e non solo” svoltosi presso la Fondazione Einaudi il 14 giugno 2017.

E dall’entusiasmo dei protagonisti e dei presenti, pare essere stati raggiunti a pieni voti.

Merito degli “sfidanti” Davide Giacalone e Guido Rossi de Vermandois, merito del moderatore Luca Bellardini (Radioluiss), che ha condotto il confronto con ritmo e cognizione.

Merito del format dinamico (2 visioni “relativamente” diverse a confronto, 10 domande, 3 minuti a risposta) e soprattutto merito del pubblico accorso numeroso e partecipe.

Chi ha vinto, chi ha perso? Per noi hanno vinto tutti e due perché hanno esposto le loro tesi in maniera chiara, breve (il countdown dei 3 minuti serviva proprio a questo) e circostanziato.

Rivivi l’evento attraverso le foto e video

 

 

 
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche:

L’euro il problema? Semmai la soluzione… In un video di quasi cinque minuti, alcune argomentazioni per sfatare il mito dell'euro come causa principale dei problemi dell'Italia e di altri Paesi europei. Tutto il contrario,...
Quanto vale il libero scambio L'ennesima sessione di negoziati tra Unione europea e Stati Uniti relativa al Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti, meglio conosciuto come Ttip, si è conclus...
Dopo il no della Vallonia un manifesto a difesa del libero scambio Il Ceta è moribondo, il Ttip pure. L’agonia degli accordi di libero scambio che faticosamente la Ue sta cercando di portare al traguardo - il primo con il Canada, il secondo con gl...
TTIP: la FLE nell’appello contro il nuovo protezionismo Contro i teorici della chiusura. Contro i sabotatori dei trattati di libero scambio. Contro i nemici del mercato. Nasce un manifesto trasversale per la difesa della società aperta ...